Tutto sulla Certificazione Energetica

Spesso si sente parlare di Certificazione Energetica ma non tutti sono informati sull’argomento; è necessaria? Se si in quali occasioni? Chi se ne occupa? Cos’è?
Troveremo le risposte a queste domande in questo articolo.

 

certificazione-energetica

 

Cos’è la Certificazione Energetica?

L’Attestato di Prestazione Energetica, conosciuto con l’acronimo A.P.E. (in passato chiamato anche A.C.E.) è un documento descrittivo che contiene tutte le caratteristiche energetiche di un edificio, di una casa o di un appartamento.

 

È Obbligatoria?

Questo viene utilizzato come un effettivo strumento di controllo che aiuta a categorizzare, tramite una scala di valori da A a G, le varie fasce di prestazioni energetiche degli edifici.
Quando si compra o si prende in locazione un immobile, l’A.P.E. è utile per mettere al corrente l’acquirente del consumo energetico totale dello stabile, ed è inoltre obbligatorio.

 

Attenzione: L’Attestato di Prestazione Energetica (A.P.E.) non va confuso con l’ Attestato di Qualificazione Energetica (A.Q.E).

 

Chi se ne occupa?

La Certificazione Energetica viene redatta da un professionista chiamato proprio certificatore energetico; per garantire la formazione, la supervisione e l’accreditamento delle figure professionali che si occupano dell’A.P.E., ogni Regione indice dei corsi, ognuna in base alle proprie leggi locali a riguardo.

La figura del certificatore energetico dunque, viene in genere coperta da un tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed impianti come ad esempio:

Questa del certificatore è considerata come una nuova e concreta professione, come ogni altro ruolo lavorativo.

 

Costi Certificazione Energetica

I costi di questo genere di documentazioni non sono soggetti a nessuna tariffazione; in media, per una certificazione energetica, il costo varia tra i 150€ ed i 200€, cifra in diretta proporzione della città in cui viene effettuata e delle caratteristiche dello stabile in questione.
Ovviamente, maggiore sarà la dimensione dell’edificio, maggiore sarà il costo e viceversa.

 

Consigli utili per spendere una cifra onesta:

  • Confronta più preventivi tra loro, valutando l’affidabilità di ogni differente certificatore;
  • Assicurati che all’interno del preventivo sia compresa ogni spesa aggiuntiva, l’IVA o i costi di spedizione;
  • Non fidarti dei prezzi troppo inferiori alla media;
  • Diffidare da chi non effettua il sopralluogo prima di incominciare la pratica, è obbligatorio.

 


Leggi altro: